STORIE

Contaminazioni nipponiche… tra amicizia e cucina

Avventure di uno Chef

Aprile 2016


Quindici giorni in Giappone tra risate, lavoro, esperienze e vita nelle cucine dell’amico Valentino Palmisano al ristorante italiano La Locanda dell’hotel Ritz Carlton di Kyoto e… sì… cuore e mente del nostro Andrea Costantini sono totalmente ammaliati dall’incontro con la cucina kaiseki

"Della cucina kaiseki, mi ha colpito particolarmente l'accurata ricerca delle materie prime, l'uso di porcellane studiate per abbinarsi perfettamente ai contenuti, la precisa sequenza delle portate e soprattutto la spettacolare abilità messa in scena ogni volta davanti al commensale. Impossibile non venir rapito dai gesti del cuoco e dai profumi della cucina”. Andrea Costantini

Tutto questo il nostro chef ha incontrato a Kyoto e oggi risuona in alcuni dei suoi piatti. Ma Andrea ha voluto di più: condividere con noi il piacere della sua esperienza in Giappone, invitando l’amico Valentino Palmisano e il suo sous chef Kido Toshimizu in occasione di Fish&Chef  2016, la prestigiosa manifestazione che da 8 anni avvicina le Stelle della cucina italiana ed internazionale ai migliori prodotti del Garda.

Martedì 26 aprile 2016, ci aspetta una serata unica, un’esperienza gastronomica multisensoriale tra sapori, colori, forme ed emozioni: l’incontro tra la più raffinata delle cucine internazionali e le primizie del Garda. Per saperne di più, clicca QUI

nella foto: Andrea Costantini, Valentino Palmisano, Tatsuya Ozawa

 

CUCINA KAISEKI: Talmente scenografica da affascinare e nutrire solo con gli occhi, la cucina kaiseki nasce dall’usanza dei monaci giapponesi di offrire un leggero pasto a base vegetariana in occasione della cerimonia del the. Si evolve nei secoli fino ad arrivare oggi alle più alte vette della cucina contemporanea grazie al suo carattere elaborato, alla freschezza assoluta dei suoi ingredienti, alla particolarità delle tecniche di cottura e alla raffinatezza delle sue presentazioni. Ogni portata è sempre in armonia con le altre. Le decorazioni sono fatte con fiori, piccole foglie, bacche e semi: sembrerà un delitto distruggere il raffinato equilibrio del piatto per assaporare il cibo, ma anche questo fa parte dell’esperienza: nulla infatti è per sempre e la materia evolve continuamente per assumere forme e consistenze diverse. La cucina kaiseki è infatti una vera e propria filosofia di vita: esprime la fusione completa tra cibo e natura, gusto ed estetica, unione virtuale e reale dei sensi.

 

ALTRE STORIE

Il nostro “Pan’Ottone” Dolci Golosità Natale LEGGI
Fish&Chef incontra Monograno Felicetti Dialoghi di Gusto Sabato 22 novembre 2014 LEGGI
Regio Patio incontra gli Extravergini di Ca' Rainene Dialoghi di Gusto Sabato 12 aprile 2014 LEGGI
GIANNA S.r.l. - P.IVA 03473730236 © Copyright 2014 - Tutti i diritti riservati - Made with in WINTRADE